La Cartomanzia e i Tarocchi sono una cosa seria?

Svelato il metodo per capire se il Cartomante ci sta ingannando.

Si’, la Cartomanzia è una cosa seria!

Ti chiederai se davvero la Cartomanzia e i Tarocchi sono una cosa seria e possono essere utili nella nostra vita.

E’ ormai risaputo che questi metodi di Divinazione sono una porta verso la conoscenza del “non visibile”

Quando per “non visibile” si intende tutto ciò che i nostri sensi ordinari collegati al corpo possono percepire e indagare.

Attraverso la stesura di una seduta di Cartomanzia e Tarocchi si possono sondare e scoprire molti aspetti della vita del consultante.

I Tarocchi hanno 22 Arcani Maggiori e 56 Arcani Minori per un totale di 78 carte che compongono il mazzo. Ognuna di queste carte va a rappresentare un particolare stato in cui l’uomo può trovarsi nella propria vita.

I Tarocchi fondono la loro Storia agli albori della “Geomanzia”. Quando per Geomanzia si intendeva la Divinazione attraverso i messaggi che la terra mandava all’uomo.

La Cartomanzia e i Tarocchi si basano su una Scienza concreta, su un principio. Il “Principio di indeterminazione di Heisenberg”.

Si può affermare con certezza che che La Cartomanzia e i Tarocchi sono la riprova di questo principio della “meccanica quantistica”. Non si può determinare dove sia l’elettrone di un atomo osservandolo. Perché l’osservatore ne influenza la posizione.

 

La “Meccanica Quantistica” e la Cartomanzia.

La Meccanica Quantistica di Heisenberg afferma che la lettura dei Tarocchi e la Cartomanzia sono una Scienza vera e propria.

Segui attentamente il mio ragionamento che ti porterà a conoscere una delle Verità più sconvolgenti della vita.

Se l’osservatore modifica il “campo atomico” dell’atomo significa che ogni oggetto a seconda se viene osservato da un individuo chiamato n.1 e un individuo chiamato n.2 avrà due “campi atomici” differenti, ovvero l’elettrone sarà in un punto differente dell’orbita del nucleo.

Si può quindi asserire che ci saranno due oggetti: per primo l’oggetto 1 e poi l’oggetto 2. Da qui possiamo asserire che ciò che vediamo è determinato dall’energia con cui la vediamo e che due individui diversi osservando uno stesso oggetto ne osservano in Verità “due diversi” a livello atomico.

Questo è davvero sorprendente. Ed è proprio per questo che esiste il detto “De Gustibus” cioè quello che può essere “bello” per alcuni può essere il contrario per altri. Anche questa è Scienza.

Ma in Verità possiamo capire che nulla è come sembra e le cose appaiono “come vogliamo vederle” e non come sono in Realtà.

 

La Carta che Scegli in Realtà è la Realtà che proietti

“Cambia la tua Realtà interiore e cambierai la tua vita”

 

Quando tu scegli una carta del mazzo dei Tarocchi vai a verificare qual’è la Realtà interiore o la tua “Credenza interiore” che proietti nel mondo al di fuori di te stesso.

Questo se convieni con me è la stessa cosa di dire “Tu crei la tua Realtà?”. In un detto Italiano: “Te la canti e te la suoni da solo”

 

Che la LUCE sia sempre con Te.

Davide Celestino Bertaina

Sat Cit Ananda Vigraha

Vieni a Scoprire la Lettura Situazionale nel nostro studio in Via Torre Allera 65 – 12100 Cuneo (Cn).

Ti aspetto!

 

fondatore di www.pergiove.it

e.mail: info@pergiove.it

Telefono: 3474662849

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/www.pergiove.it/

 

 

2017-09-06T16:37:37+00:00
X